TEST MG ACQUA MARINA

Test per la misurazione del Magnesio in acquari marini

Kit composto da:

  • 1 flacone da 10 ml di reagente Mg1
  • 1 flacone da 10 ml di reagente Mg2
  • 1 flacone da 50 ml di reagente Mg3

Cos’è il Magnesio
Il Magnesio è uno degli elementi presenti in maggior quantità nell’acqua marina; dopo il Sodio e il Cloro è infatti il Magnesio l’elemento più abbondante. La sua concentrazione è all’incirca il triplo di quella del Calcio e si aggira intorno a 1200 mg/L. Come il Calcio,
anche il Magnesio entra nei processi di calcificazione degli scheletri di coralli e alghe coralline.
Perché misurarlo
Oltre a intervenire in numerosi processi fisiologici, una corretta presenza di Magnesio nell’acqua contribuisce a contenere la precipitazione del carbonato di Calcio. È quindi importante mantenere il corretto rapporto in peso (mg/L) tra Magnesio e Calcio, che dovrebbe attestarsi su un valore di circa 3 (infatti: 1200:4=3).

Come fare il test
1. Sciacquare ripetutamente la provetta con l’acqua da analizzare.
2. Riempire la provetta con 2 mL d’acqua da analizzare.
3. Aggiungere 5 gocce di reagente Mg 1 e agitare la provetta per circa 20 secondi.
4. Aggiungere 5 gocce di reagente Mg 2 e agitare la provetta, la soluzione si colorerà di rosso-violetto.
5. Montare il beccuccio di plastica sulla punta della siringa aspirando 1 mL del reagente Mg 3 e immetterlo lentamente nella provetta finché il campione d’acqua virerà dal colore rosso-violetto al blu. Il numero di decimi di mL necessari a far virare il colore del liquido nella provetta, indicherà il contenuto di Magnesio in base alle note riportate nella tabella sul retro del presente foglietto. È anche possibile calcolare il contenuto di Magnesio moltiplicando per 1.500 il numero di mL necessari a far cambiare di colore il liquido nella provetta. Esempio: 0,90 mL di Mg 3 necessari a far virare il colore da rosso violetto a blu X 1500 = 1350 mg/L di Magnesio.

Avvertenze e precauzioni per la sicurezza d’uso
H290 – Può essere corrosivo per i metalli.
H314 – Provoca gravi ustioni cutanee e gravi lesioni oculari.
In caso d’ingestione lavare la bocca, non provocare il vomito e contattare immediatamente un medico. In caso di contatto con gli occhi sciacquare accuratamente per parecchi minuti, togliere eventuali lenti a contatto e sciacquare ancora.
Tenere lontano dalla portata dei bambini.
Non disperdere il contenitore nell’ambiente.

Cerca un punto vendita
o un centro ricambi